Etica dello sport

LA FIL0SOFIA DEL RUNNING

SPIEGATA A PASSO DI CORSA

 

PREFAZIONE DI

GIORGIO CALCATERRA

 

«UN LIBRO PER TUTTI, NON SOLO PER PATITI DELLA CORSA, UN’OCCASIONE PREZIOSA PER LASCIARSI INTERROGARE DALLA GRANDE LEZIONE DELLO SPORT»

 

La corsa rappresenta la protagonista di queste pagine, ma è anche il pretesto per parlare d’altro: di amicizia, inclusione, solidarietà, educazione, valori. Soprattutto vorrebbe essere un modo per ragionare di vizi e di virtù in modo non moralistico, cogliendo il loro essere, nel bene e nel male, termometro della nostra salute esistenziale, indicatori dello stato di forma della nostra vita interiore.

 

 

 

Perché correre? Per quale motivo milioni di persone dedicano le loro energie a questa passione? Cosa possiamo imparare dai chilometri che ogni giorno percorriamo sotto la pioggia o alle prima luci del mattino?

Rispondere a queste domande significa dare forma a una vera e propria filosofia del running. Per ascoltare le lezioni che la corsa di resistenza può insegnarci, però, è necessario mettere a riposo le gambe e passare il testimone alla ragione, per rimetterci poi in moto con una nuova consapevolezza. Perché correre, oltre a essere una filosofia di vita, è anche metafora stessa del vivere.

 

INDICE

PREFAZIONE: Giorgio Calcaterra
PROLOGO: Sveglia all’alba – Filosofia e vita – Fenomenologia minima – Istruzioni per l’uso
LESSICO DEL RUNNER CONSAPEVOLE: Meteo – Sfida – Dieta – Limite – Talento – Libertà – Doping – Solidarietà – Spettacolo – Ritmo – Ripetute – Istituzioni – Finisher – Allenatore – Resilienza – Social – Infortunio
INTERMEZZO: Cos’è la filosofia dello sport? – Quale etica per lo sport? – Elogio dell’inattuale – Etica delle virtù – Un classico senza tempo – Tommaso il maratoneta – A lezione dal teologo LE VIRTÙ DEL MARATONETA: Prudenza – Trasgressione – Me- moria – Intelletto – Docilità – Sagacia – Ragione – Previdenza – Circospezione – Cautela – Sollecitudine – Giustizia – Fortezza – Temperanza – Postilla
EPILOGO: Tra scuse e ipocrisie – Al lavoro

 

Presentazione del libro a Telefriuli, Ore7

Recensioni / interviste


 

 

 

Intervista/recensione su

"il Messaggero Veneto"

del 5 luglio 2019

 

 

 

 

Recensione su"Avvenire"

del 17 luglio 2019

 

 

Recensione su "la Vita Cattolica"

del 17 luglio 2019

 

 

 

Recensione su "il Piccolo"

del 24 luglio 2019

 

 

Recensione su "Podisti.net"

del 29 luglio 2019

 

 

 

 

 

Intervista su "VoceIsontina"

del 3 agosto 2019

 

 

Intervista su "Moondo"

del 5 agosto 2019

 

 

Intervista su "In Terris"

del 18 agosto 2019

 

 

Recensione a

"Un libro tira l'altro" di Radio24

del 18 agosto 2019

 

 

 

 

Intervista a

"Personal Best" di Radio 24

del 18 agosto 2019

 

 

 

Intervista su "il Corriere del Ticino"

del 21 settembre 2019

L. Grion (a cura di),

Carta etica dello sport,

Edizioni Meudon, Trieste 2017

 

Autori: Demetrio Albertini, Massimiliano Banda, Luca Bianchi, Luigi Canciani, Daniele Fedeli, Luca Grion, Alberto Pellai, Bruno Pizzul e Flavio Tranquillo.

 

 

Scarica gratuitamente il PDF del libro:

Libro_CartaEticaDelloSport.pdf
Documento Adobe Acrobat 4.7 MB

 

Scarica la Carta Etica dello Sport del Comune di Udine:

CartaEticaDelloSport_ComuneUdine.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.3 MB


 

DESCRIZIONE

Una fede che non voglia farsi imprigionare nelle gabbie delle rigide formulazioni dogmatiche, che rifiuti le trappole della seriosità, deve essere ripensata come un grande gioco. E una Chiesa che confidi nell’azione dello Spirito, più che nell’ordine delle cerimonie o nel rigore formale e nei paramenti inamidati dei suoi ministri, non può non aprirsi alla dimensione ludica. Anche perché il diavolo – come diceva Friedrich Nietzsche – è lo spirito di pesantezza. Cioè il contrario dell’aerea leggerezza del gioco.

 

SOMMARIO

Introduzione. Il limite e il sogno (C. Kostner). I. Ecclesia ludens (A. Mastantuono). II. Fragilità e mito della perfezione (L. Grion). III. Sport e spiritualità (M. Lusek). IV. Gioco, sport e iniziazione cristiana (F. Ammendolia).

AUTORI
Antonio Mastantuono insegna Teologia pastorale alla Pontificia Università Lateranense. Luca  Grion è docente di Filosofia morale all’Università di Udine. 
Mario Lusek è direttore dell’Ufficio nazionale per la Pastorale del tempo libero e sport della Cei. Fortunato Ammendolia è studioso di pastorale digitale e di opinion mining in ambito religioso. Caroline Kostner, pattinatrice artistica su ghiaccio, medaglia di bronzo alle Olimpiadi invernali di Soči 2014, è stata campionessa mondiale nel 2012, cinque volte campionessa europea e otto volte campionessa italiana.


 L'arte dell'equilbrista

 

La pratica sportiva come allenamento del corpo e formazione del carattere

 

a cura di L. Grion

 

 

L’arte dell’equilibrista esplora i principali ingredienti della pratica sportiva: fatica, impegno, coraggio, agonismo, amicizia, lealtà, sfida personale; ma anche imbroglio, doping, egoismo, narcisismo. Come un equilibrista, sempre esposto al rischio della caduta, l’atleta deve infatti dimostrarsi capace di contemperare i molti valori che rendono gustosa la pratica sportiva, senza lasciarsi tentare da ricette troppo semplici.


Seguendo l’immagine del funambolo impegnato a camminare sul filo, la prima parte del libro prova a indicare, in positivo, una visione equilibrata della pratica sportiva; la seconda parte, invece, pone l’accento sui motivi di squilibrio. Le battute conclusive provano infine a tirare le fila di un ragionamento corale, coniugando l’analisi critica dei mali che, attualmente, feriscono e umiliano il mondo dello sport, con proposte di terapie concrete ed efficaci. Chiaramente si tratta solo di un primo passo, nella consapevolezza che altri devono essere compiuti e che molte cadute devono ancora essere messe in conto prima di apprendere l’arte dell’equilibrista. Tuttavia, come dice il famoso adagio, vincitore non è colui che non cade mai, ma colui che trova sempre la forza di rialzarsi e il coraggio di riprovare.


Gli autori che si alternano la parola all’interno di questa riflessione corale condividono la persuasione che lo sport possa rappresentare, ad un tempo, una buona pratica di vita e una metafora efficace per l’educazione alla vita buona. Una possibilità niente affatto scontata, che per realizzarsi richiede consapevolezza, volontà e dedizione.



Gli autori:
ALESSANDRO DONATI (maestro dello sport del CONI), DAMIANO TOMMASI (calciatore e presidente dell’Associazione Italiana Calciatori), FABIO FORZINI (psicologo dello sport), FRANCO DEL CAMPO (ex olimpionico di nuoto, giornalista ed esperto di comunicazione), GERMANO BERTIN (giornalista e formatore), LUCA GRION (filosofo morale), MARCELLA BOUNOUS (psicologa dello sport), MASSIMO BARALDO (medico farmacologo), MAURO MURGIA (psicologo dello sport), PIETRO ENRICO DI PRAMPERO (medico fisiologo), ROBERTO WEBER (dirige Ixè - istituto di ricerca sociale e di mercato), TIZIANO AGOSTINI (psicologo dello sport), TOMMASO REATO (rugbista e formatore), VITTORIO POSSENTI (filosofo morale).

 

Acquista il libro

 

L'arte dell'equilibrista_INTRODUZIONE.pd
Documento Adobe Acrobat 93.0 KB
L'arte dell'equilibrista_INDICE.pdf
Documento Adobe Acrobat 53.6 KB
L'arte dell'equilibrista_AUTORI.pdf
Documento Adobe Acrobat 160.8 KB
Intervista sul "Corriere del Ticino"
CdT 30.1.2016.jpg
Formato JPG 13.8 MB

 

Leggi l'intervista sul sito di runnigitalia.it

 

Leggi intervista sul blog di p. Francesco Occhetta


"Messaggero Veneto", 26 aogsto 2017

"la Repubblica", 15 agosto 2017




   "Messaggero Veneto" del 29 marzo 2017

 





 

DOPING:

UNA QUESTIONE DI IMMATURITÀ

ENDOXA/PROSPETTIVE SUL PRESENTE

ANNO 1, NUMERO 2, LUGLIO 2016

 

Leggi su www.benecomune.net

il mio articolo dal titolo:

 

Sport e bene comune: una sfida educativa

È attivato per l'A.A. 2015/2016 il primo Corso di perfezionamento “Doping e farmaci nell’attività atletica: abuso e disuso di medicamenti nello sport” del valore di 30 crediti formativi universitari, promosso dalla Farmacologia dell’Università  di Udine, in collaborazione con il Ministero della Salute (Sezione di vigilanza e controllo sul doping), l’Istituto JaCques Maritain e il Consorzio Friuli Formazione. Il corso è rivolto a laureati in Farmacia, Medicina e Chirurgia e Psicologia.

Il corso è gratuito, ma i posti sono rirervati. Iscrizioni fino all' 11 Maggio 2016.


Info e iscrizioni

DEPLIANT CORSO DOPING 7.pdf
Documento Adobe Acrobat 1.0 MB

Serie di seminari pubblici organizzati presso la "Casa dello studente" di Gemona del Friuli dal titolo:

Quale sport per i nostri figli? Seminari di etica dello sport

 

 

 

 

 MATERIALE PER STUDENTI

Dibattito pubblico a Tavagnacco (UD)

Educare giocando. riflessioni sulla valenza educativa dello sport